Tumore al polmone: valutazione geriatrica multidimensionale
ForumOncologico
OncoPneumologia

Impatto della estensione della resezione sul controllo locale e sulla sopravvivenza nei pazienti con neuroblastoma ad alto rischio


Una analisi dei pazienti nello studio Children’s Oncology Group A3973 ha valutato l'impatto dell’estensione della resezione del tumore primario sulla progressione locale e sulla sopravvivenza e ha valutato la concordanza tra valutazioni della estensione della resezione mediante imaging clinico e centrale.

La coorte analitica ( n=220 ) ha incluso pazienti che avevano avuto revisione della chirurgia centrale e resezione del sito primario del tumore.
Per questa analisi, sono state utilizzate le categorie di resezione inferiore al 90% e del 90% o superiore, con dati sulla misura della resezione derivati dalle valutazioni dei chirurghi ( tutti i pazienti ), nonché dalla revisione dell’imaging in cieco di tomografia computerizzata per un sottogruppo di 84 pazienti; i risultati della valutazione sono stati confrontati per concordanza.

Gli esiti del trattamento comprendevano la sopravvivenza libera da eventi ( EFS ), la sopravvivenza globale ( OS ) e l'incidenza cumulativa di progressione locale ( CILP ).

L’estensione della resezione valutata dal chirurgo è stata del 90% o superiore in 154 pazienti ( 70% ) e inferiore al 90% in 66 pazienti ( 30% ).

La sopravvivenza libera da eventi, la sopravvivenza globale e l’incidenza cumulativa di progressione locale a 5 anni sono state, rispettivamente, pari a 43.5%, 54.9% e 11.9%.

La sopravvivenza libera da eventi è stata maggiore con una resezione del 90% o superiore ( 45.9% ) rispetto a una resezione inferiore al 90% ( 37.9%; P=0.04 ).

Una più bassa incidenza cumulativa di progressione locale ( P=0.01 ) è risultata associata a una resezione del 90% o superiore ( 8.5% ) rispetto a una resezione inferiore al 90% ( 19.8% ).

All'analisi multivariata, la resezione del 90% o superiore era associata a una più lunga sopravvivenza libera da eventi dopo aggiustamento per amplificazione di MYCN o diploidia, ma non ha avuto effetto significativo sulla sopravvivenza globale.

La concordanza tra le valutazioni da parte dei chirurghi dell’estensione della resezione e la revisione centrale guidata dalle immagini è stata bassa, con un accordo del 63% ( inferiore al 90% vs 90% o superiore; k semplice=-0.0301 ).

In conclusione, nonostante la discordanza tra la valutazione clinica della misura della resezione e la valutazione tramite revisione centrale dell’imaging, una estensione della resezione valutata dal chirurgo del 90% o superiore è stata associata a sopravvivenza libera da eventi significativamente migliore e più bassa incidenza cumulativa di progressione locale.
Il miglioramento della sopravvivenza globale, tuttavia, rimane una sfida in questa malattia.
Questi risultati supportano i tentativi di resezione del 90% e oltre del tumore primario nel neuroblastoma ad alto rischio. ( Xagena2017 )

von Allmen D et al, J Clin Oncol 2017; 35: 208-216

Neuro2017 Onco2017 Chiru2017



Indietro