Tumore al polmone: valutazione geriatrica multidimensionale
OncoGeriatria
Tumore prostata

I farmaci vengono approvati sulla base di studi randomizzati condotti in popolazioni selezionate. Tuttavia, una volta approvati, questi trattamenti vengono in genere estesi a pazienti non-eleggibili ...


I cateteri centrali a inserzione periferica sono associati a un aumento del rischio di tromboembolismo venoso. Tuttavia, la dimensione del rischio in relazione a quello associato ad altri cateteri ve ...


E’ stato condotto uno studio per valutare in dettaglio la prevalenza e la gravità della neuropatia indotta da chemioterapia e la sua influenza sulla qualità di vita correlata alla salute in un campion ...


I sarcomi dei tessuti molli testa-collo rappresentano una malattia rara.Un totale di 167 pazienti sono stati sottoposti ad intervento presso il Dipartimento di Chirurgia dell’Istituto Nazionale dei Tu ...


E’stato valutato il profilo di sicurezza di Abiraterone acetato ( Zytiga ) nel cancro alla prostata metastatico resistente alla castrazione mCRPC ) in uomini con comorbidità cardiovascolare.Pochi dati ...


È stato recentemente dimostrato che Crizotinib Xalkori ), un inibitore della chinasi del linfoma anaplastico ( ALK ), è efficace anche nei carcinomi polmonari con traslocazioni ROS1.Un paziente con ad ...


L’obiettivo di uno studio è stato quello di determinare l’incidenza globale e il rischio di osteonecrosi della mandibola ( ONJ ) nei pazienti oncologici trattati con Denosumab ( Xgeva ).E’stata condot ...


L’endpoint considerato gold standard negli studi clinici di chemioterapia e radioterapia per il tumore al polmone è la sopravvivenza generale.Benché affidabile e facile da misurare, questo endpoint ri ...


L'osteonecrosi della mandibola ( ONJ ) è una lesione della mandibola rara ma grave, caratterizzata da osso necrotico esposto, ed è associata a diversi farmaci solitamente utilizzati per il trattamento ...


Uno studio ha valutato la frequenza e il rischio relativo di ipocalcemia nei pazienti oncologici trattati con Denosumab ( Xgeva ). Un totale di 8.990 pazienti con una varietà di tumori solidi provenie ...


L'aumento del rischio di tumori gastrointestinali dopo linfoma di Hodgkin è ben definito. Tuttavia, nessun grande studio basato sulla popolazione ha descritto la sopravvivenza attuariale dopo successi ...


Uno studio ha riportato gli esiti di sopravvivenza a 5 anni dei pazienti con carcinoma esofageo operabile che sono stati trattati con chemioradioterapia definitiva ( CRT ) o esofagectomia standard.Nel ...


Dato che gli studi sul carcinoma neuroendocrino gastrointestinale ( WHO G3 ) ( GI-NEC ) sono limitati, sono stati esaminati i dati clinici per identificare i marcatori predittivi e prognostici per i p ...


Anche se il trattamento intensivo multimodale ha migliorato la prognosi dei pazienti con neuroblastoma metastatico, l’impatto della resezione del tumore primario sull’esito è ancora oggetto di dibatti ...


Molte linee guida sul trattamento della fatigue correlata al cancro raccomandano di ottimizzare il trattamento dei sintomi collegati.Tuttavia, mancano le prove ottenute da studi clinici randomizzati p ...